Cheratocono Italia

www.cheratoconoitalia.tk


Non sei connesso Connettiti o registrati

Scoperto il cheratocono in II elementare con gli screening gratuiti.

Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Admin


Admin
Vibo; Asp: dati rilevanti nello screening oculistico ai bambini di seconda elementare PDF Stampa E-mail

Il programma di “prevenzione”, uno dei progetti prioritari del cronoprogramma realizzato dal Direttore Generale dell’Asp Rubens Curia continua

a fornire esiti di notevole importanza e significato. Anche nell’iniziativa volta a sottoporre a screening oculistico gli alunni delle seconda classe delle scuole elementari del territorio vibonese i dati statistici registrati confermano l’efficacia del programma ed un consistente mancato controllo delle famiglie.

A 228 alunni ( il 40% su 511), di 33 scuole, sottoposti a screening oculistico, è stato, infatti, dopo le visite mediche, consigliato un approfondimento clinico-diagnostico in quanto gli sono stati rilevati stati patologici di varia tipologia quali congiuntivite, anche allergica, cataratta congenita, cheratocono, pupilla bicolore, ectopia pupilla e patologie di natura ereditaria.

Questo è l’ eloquente risultato scaturito al termine della prima fase della campagna di prevenzione realizzata dall’Asp con la collaborazione operativa dell’Ufficio di staff direzionale nelle persone di. Giuseppe Teti ed Emanuela Buraglia, l’Ufficio Scolastico Provinciale, l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus, sezione provinciale di Vibo Valentia e il Rotaract di Vibo Valentia, che ha fatto seguito ad incontri finalizzati alla realizzazione di un condiviso programma-operativo concertato sul progetto integrato denominato “Ama i tuoi occhi, ama la vita”.

“In questa linea preventiva, tramite un’azione multicomponente ed intergrata (tra mondo della scuola, mondo dell’associazionismo e mondo della sanità) la sinergia operativa, messa in campo dai sottoscrittori del protocollo, ha consentito di coniugare la diffusione della cultura della prevenzione con l’azione fattiva di controllo e monitoraggio, dispiegato sui tre distretti sanitari in riferimento ad un target predefinito.

Il mondo dell’associazionismo, rappresentato da Michele Brosio e da Paolo Massaria, socialmente impegnato in prima linea per la problematica di specie, ha condiviso la strategia di prevenzione adottata dall’Azienda Sanitaria, che, grazie al contributo organizzativo del mondo della scuola, nelle persone del coordinatore Vito Primerano e della referente per l’educazione alla salute Sabina Nardo, ha potuto avviare una iniziativa atta a veicolare concretamente il messaggio “la prevenzione fa guadagnare salute”.

Rubens Curia sta investendo in maniera consistente nel campo della prevenzione. Il dato odierno suffraga la sua iniziativa e diventa pungolo per genitori e medici.

I 511 alunni della seconda classe delle scuole elementari sono stati sottoposti a screening oculistico ad opera di due specialisti ambulatoriali, i medici Emiliana Laganà e Gabriele Fera, con l’ausilio organizzativo del Rotaract, presieduto da Fortunato Rizzo.

“I risultati del progetto grazie alla intelligente informazione veicolata e alla ben organizzata azione sanitaria realizzata – ha dichiarato, tra l’altro, il Direttore generale Rubens Curia - possono ritenersi ottimi, stimolando la prosecuzione fattiva dell’iniziativa medesima, nell’intento essenziale di coprire necessariamente l’arco distrettuale provinciale.”

Se da un lato si reputa opportuno e proficuo concludere l’iniziativa, dall’altro, dopo i dati di questi giorni, ci si augura una attiva partecipazione delle famiglie, dei medici di medicina generale, dei pediatri di libera scelta per completare le visite oculistiche preventive.

L’Asp, in coincidenza dell’interruzione estiva delle lezioni scolastiche, avverte che la seconda fase progettuale di screening verrà effettuata nel corso dell’anno scolastico 2010/211 previa apposita calendarizzazione.

“L’iniziativa legata allo screening oculistico – ha aggiunto Rubens Curia – intende evidenziare la essenzialità di percepire la salute come bene primario da tutelare e promuovere tramite, anzitutto, la prevenzione in senso lato attraverso il controllo e l’adozione di comportamenti salutari e corretti.”

strillIT | cheratoconoitalia.tk

Visualizza il profilo dell'utente http://cheratoconoitalia.attiviforum.com

Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum